MESOTERAPIA

E' un medico francese, il Dr. Michel Pistor che, in seguito ad occasionali osservazioni cliniche, ha il merito d'aver intuito e dimostrato la maggiore efficacia dei farmaci iniettati per questa via.

La mesoterapia è la tecnica che si avvale di micro-iniezioni di soluzioni medicamentose (farmaci, soluzioni omeopatiche, soluzione fisiologica) nel derma e nell'ipoderma.
Il vantaggio di tale tecnica consiste nel poter utilizzare ridotte dosi di principio attivo, che diffondono nei tessuti sottostanti l'inoculazione e persistono per più tempo rispetto alla via di somministrazione intramuscolare, con vantaggi quali un effetto prolungato nel tempo, un ridotto coinvolgimento di altri organi e riduzione del rischio di eventi avversi o effetti collaterali.

Indicata per sindrome del tunnel carpale; periartriti; epicondilite; nevralgie post-erpetiche (fuoco di Sant Antonio); artrosi e artriti delle spalle,mani, anche, ginocchia e piedi; geloni; patologie infiammatorie della pelle.

mesoterapia

NOTIZIE E CONSIGLI UTILI PER I PAZIENTI

  • Proporsi un atteggiamento mentale di fiducia o di tranquilla disponibilità nel vedere come reagisce il proprio corpo, senza anticipare conclusioni positive o negative. I risultati terapeutici molte volte sono immediati, altre volte possono ritardare alcuni giorni o settimane.

  • Prevedere la possibilità di comparsa - durante il ciclo di terapia - di temporanei peggioramenti (qualche volta lo stesso giorno del trattamento) o l'emergere di altri disturbi, prima nascosti dal problema principale : non sono da vedersi in senso negativo bensì proprio come indice di efficacia del trattamento!

  • Tener presente che può rispondere meno chi non accetta di ridurre il comportamento stressante durante la cura, chi si impone con impazienza in attesa dei risultati, chi ha preoccupazioni che lo assillano come i conflitti socio-ambientali, chi si lascia demotivare dalla cura prima dei tempi previsti per ottenere il risultato.

  • Arrivare alle sedute qualche minuto prima, non troppo stanchi né subito dopo un pasto abbondante, né dopo un prolungato digiuno.

  • Dopo ogni seduta riposare per circa 2 ore; si consiglia di ridurre il pasto successivo.

  • Gli aghi "usa e getta" garantiscono la massima sicurezza