AGOPUNTURA NEURORIFLESSA

Agopuntura su base neuroriflessa (NEURO RIFLESSOTERAPIA)

La riflessoterapia agopunturale è la pratica dell'agopuntura secondo la moderna medicina scientifica. A differenza della medicina classica cinese - fondata sulla teoria energetica dei meridiani - la riflessoterapia si basa su fondamenti di fisiologia, patologia e clinica medica proprie della nostra medicina ufficiale.

Attraverso la stimolazione con aghi, o oltre metodiche chimico-fisiche, dei tessuti molli superficiali, è possibile attraverso un meccanismo neuroriflesso - che coinvolge il Sistema nervoso Autonomo - ottenere un effetto terapeutico su organi e funzioni che si trovano inserite nel suddetto circuito riflesso . Un esempio di riflesso terapeutico a carico del sistema nervoso neurovegetativo è la riduzione della frequenza cardiaca con la compressione dei globi oculari. Con lo stesso meccanismo neuroriflesso si possono influenzare positivamente numerose funzioni di organi e visceri.

I vantaggi della riflesso terapia consistono nell'ampio numero di patologie che possono essere trattate e nella assenza di utilizzo di farmaci. L'efficacia della risposta riflessa e il suo mantenimento duraturo nel tempo dipendono soprattutto dalla natura e dalla gravità della patologia nonché dalla durata della malattia stessa.
La riflessoterapia consiste nell'infissione di aghi : a volte vengono utilizzati aghi propri da agopuntura, altre volte si utilizzano aghi da siringa di vario calibro per mezzo dei quali è possibile l'infiltrazione con semplice soluzione fisiologica (...)
In determinati casi è possibile peraltro l'utilizzo concomitante di farmaci, in quantità minime e diluiti in fisiologica, per ottenere un effetto più energico e immediato . Tuttavia - a volte - è necessario eseguire una piccola iniezione di anestetico locale per trattare le parti più sensibili (es. la pianta del piede). La scelta della frequenza, della durata della seduta e del numero di aghi, nonché del diametro degli aghi utilizzati è a discrezione del medico.
Il ciclo terapeutico è in funzione della natura della patologia e della risposta individuale del paziente : è ovvio che una patologia acuta necessita di un numero di sedute e una frequenza minore rispetto ad una patologia cronica.
In media un ciclo terapeutico necessita di 6/7 sedute, la frequenza sarà comunque decisa in base alla gravità ed alle esigenze del paziente.
Il beneficio ottenuto da un ciclo di riflessoterapia agopunturale può variare dal semplice sollievo fino ad una completa e permanente risoluzione della malattia.

L'agopuntura è indicata per dolori cronici, cefalea, dolori cervicali, dorsali e lombari, brachialgie e sciatalgie (ernia del disco) , patologie viscerali, ansia, depressione, stress.

riflessoterapia

NOTIZIE E CONSIGLI UTILI PER I PAZIENTI

  • Proporsi un atteggiamento mentale di fiducia o di tranquilla disponibilità nel vedere come reagisce il proprio corpo, senza anticipare conclusioni positive o negative. I risultati terapeutici molte volte sono immediati, altre volte possono ritardare alcuni giorni o settimane.

  • Prevedere la possibilità di comparsa - durante il ciclo di terapia - di temporanei peggioramenti (qualche volta lo stesso giorno del trattamento) o l'emergere di altri disturbi, prima nascosti dal problema principale : non sono da vedersi in senso negativo bensì proprio come indice di efficacia del trattamento!

  • Tener presente che può rispondere meno chi non accetta di ridurre il comportamento stressante durante la cura, chi si impone con impazienza in attesa dei risultati, chi ha preoccupazioni che lo assillano come i conflitti socio-ambientali, chi si lascia demotivare dalla cura prima dei tempi previsti per ottenere il risultato.

  • Arrivare alle sedute qualche minuto prima, non troppo stanchi né subito dopo un pasto abbondante, né dopo un prolungato digiuno.

  • Dopo ogni seduta riposare per circa 2 ore; si consiglia di ridurre il pasto successivo.

  • Gli aghi "usa e getta" garantiscono la massima sicurezza